THE LONE RANGER

the-lone-ranger

Ieri sono andata a cinema a vedere “The Lone Ranger”, ma devo ammettere più trascinata più dalla presenza di Johnny Depp che dalle mie notizie sul fumetto da cui è tratto il film.
Sono uscita dalla salata ancora adrenalinica per le scene d’azione e con gli addominali doloranti per le tante risate. Un film stupendo!

“The Lone Ranger” è un film del 2013 diretto da Gore Verbinski e interpretato da Johnny Depp e Armie Hammer.
Il film è l’adattamento del personaggio soprannominato the lone ranger, apparso in diversi film e serial cinematografici e in una popolare serie televisiva andata in onda dal 1949 al 1957 (trasmessa in Italia come Il cavaliere solitario) e tratto a sua volta da un fumetto e da un programma radiofonico.
In un museo locale nel 1933, il vecchio guerriero indiano incrocia lo sguardo di un bambino mascherato dal “Ranger solitario” e incomincia a raccontagli la vera e rocambolesca storia di John Reid, uomo di legge divenuto giustiziere. Il racconto si ricollega alla costruzione della First Transcontinental Railroad, in cui problema principale della linea centrale era l’attraversamento di territori ancora al di fuori del controllo statale, e infestati da indiani bellicosi. John Reid deve consegnare alla giustizia Butch Cavendish, che ha ucciso suo fratello e che insieme a Latham Cole si sono impossessati di una miniera d’argento creando un contenzioso con gli indiani ed inserendosi nella costruzione della ferrovia. Anche il guerriero indiano Tonto vuole catturare questi due delinquenti, fautori del suo isolamento dalla sua tribù.
Indiani e cowboy, ponti ferroviari e dinamite, bordelli e mitragliatrici, miniere d’argento e gambe d’avorio. Il gran finale si scontra con la sorte di Tonto, ridotto ad attrazione da museo. Incisivo film d’azione con alcune scene al limite del verosimile, ma colme di humour e di sapore infantile.
Film assolutamente consigliato da vedere.Per coloro a cui il film è piaciuto consiglio: http://www.lego.com/en-us/theloneranger/characters/tonto

Post pubblicato il 24/07/2014

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*