RISOTTO ALLO ZAFFERANO CON CECI E PATATE SPEZIATE

risotto3.1_mini

 


Ogni anno il Natale mi spaventa.

risotto1.1_mini

Mi piace molto la magia che porta con sé, ma, ahimè, rimango sempre delusa.

Le strade si colorano di luci, compaiono i primi addobbi e l’atmosfera nonostante il freddo sembra sempre farsi più calda e felice.

I giorni prima della festa sono un corri e fuggi per i regali. Ti scervelli e ti muovi come una trottola da un negozio al altro per poi stringere tra le mani delle cose improponibili che forse non avresti mai comprato nemmeno da ubriaca. Poi ti ritrovi pure a impacchettarli, perché di certo dopo aver fatto la fila per pagarli non vuoi saperne di farne un’altra per incartarli. Infatti i miei pacchi regalo di solito sembrano essere passati sotto un camion, però ho sempre fiducia nel fatto che ciò che importa è il pensiero.

Poi il Natale porta con sé il fatto che le vacanze le passerò con i parenti e non sulla spiaggia di qualche isola tropicale con il mio bikini all’ultimo grido (il bikini può sprigionare solo quello, visto il mio attuale stato fisico più simile a un budino che a una modella di Victoria’s Secret) e un bel drink fra le mani. Ti aspetti la famiglia felice della Mulino Bianco e poi invece ti ritrovi in un campo di battaglia tra una lite e l’altra, non ricordandoti più nemmeno come è iniziata.

Nonostante ciò anche quest’anno sono speranzosa. A casa mia, non usiamo fare il cenone del 24, ma ci limitiamo a un brindisi e poco più. Invece il pranzo del giorno di Natale è molto più impegnativo. Quest’anno vorrei proporre a tavola qualcosa che abbia carattere e presenta gli stessi aspetti forti del mio Natale:

il risotto allo zafferano con ceci e patate speziate.

  

risotto2.2_mini

 

Tempo di cottura:

150 minuti per i ceci + 15 minuti per le patate + 20 minuti per il risotto

Dosi: 

4 persone

Difficoltà:

Media

– Ingredienti –

  • 280 g di riso
  • 0,2 g di zafferano in polvere
  • brodo di carne q.b.
  • 100 g di burro
  • 1 cipolla
  • 100 g di formaggio grattugiato
  • 200 ml di vino bianco
  • 120 g di ceci secchi
  • patate
  • pepe nero
  • rosmarino
  • menta
  • basilico
  • sale
  • olio 

I ceci vanno tenuti a bagno in acqua fresca per circa 12 ore. Prima della cottura scolarli e risciacquarli.

Metterli a cuocere in abbondante acqua a fuoco medio. Per ottenere una cottura ottimale occorrono 150 minuti dall’inizio dell’ebollizione. E’ importante che durante la cottura i ceci siano sempre coperti dall’acqua e che l’ebollizione sia moderata e costante. A cottura ultimata andranno scolati e mescolati col risotto.

Per il risotto, tagliare a pezzettini la cipolla. Far sciogliere in una pentola molto capiente 50 g di burro e versare la cipolla tritata. Unire il riso e farlo tostare fin quando assorbe tutto il burro. Poi versare il vino e appena è evaporato versare un po’ di brodo e mescolare. Aggiungere poco alla volta il brodo non appena viene assorbito dal riso, mescolando di tanto in tanto.

Negli ultimi minuti di cottura aggiungere lo zafferano, un po’ di menta e di basilico. Personalmente ho usato menta e basilico essiccati per comodità. In ultimo far sciogliere il restante burro. 

A fuoco spento mantecare il riso con il formaggio grattugiato ed aggiungere i ceci.

Per quanto riguarda le patate, pelarle e tagliarle a rondelle sottili. Friggerle in abbondante olio e poi spolverarle con sale, pepe nero e rosmarino.

Quando si va ad impiattare presentare le patate come accompagnamento al piatto, ma non sotto il riso per evitare che perdano la croccantezza della frittura.

 

Con questa ricetta partecipo al contest “Taste Abruzzo, it’s Xmas Time!”.

 

Tags from the story
, , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*