La piccola libreria di New York

La piccola libreria di New York: Bea e Jake dicono basta all'amore, ma la città di New York ha altri piani per loro.

Ciao ragazze e ragazzi! Come va? Oggi vi parlo di uno degli ultimi libri che ho letto, ovvero “La piccola libreria di New York” di Miranda Dickinson. Miranda Dickinson nata nelle West Midlands, vive ora in Inghilterra. Lavora come copywriter, collabora con diverse riviste e siti web. I suoi libri sono stati tradotti in ben sette lingue. Il suo blog è www.coffeeandroses.blogspot.com

La piccola libreria di New York

“La piccola libreria di New York” è un libro che mi è piaciuto, è di facile lettura e molto scorrevole.

Trama

“La piccola libreria di New York” racconta di Bea James, una giovane donna che ha lasciato l’Inghilterra per trasferirsi nella città che ama, New York. In questa città ha aperto una piccola libreria a Brooklyn.

L’altro protagonista è Jake Streinmann, uno psichiatra trasferitosi a New York da San Francisco dopo la fine del suo matrimonio. Anche Bea esce da una relazione con un ragazzo di nome Otis che si trova a dover lasciare, visto le poche attenzioni che le dedica.

Bea e Jake si incontrano a una festa di fidanzamento e tra loro nasce subito molto feeling e una serena amicizia. I due decidono di fare un patto, di non fidanzarsi più, di mettere da parte l’amore visto tutti i problemi che hanno avuto, all’inizio il patto non sembra essere un problema, ma poi la storia si complica. Con cadenza quasi settimanale decidono di visitare New York attraverso gli occhi dell’altro, andando nei loro posti preferiti. La loro amicizia si fa sempre più stretta e nasce un sentimento, ma il patto gli impedisce di rivelare i loro sentimenti.

Le cose si complicano, Jess, l’ex moglie di Jake, si pente di aver intrapreso la causa di divorzio e vuole annullare tutto. Nel frattempo Otis cerca di riconquistare Bea e le chiede di sposarlo e lei accetta, pensando che Jake non sia interessato a lei e Otis si merita una seconda possibilità.

Tuttavia Bea alla sua festa di fidanzamento, si rende conto che sta sbagliando, che Otis non è l’uomo della sua vita. Dopo varie peripezie Bea e Jake riesco ad esprimere i loro sentimenti e mettersi insieme.

Opinioni

Il racconto prosegue con un capitolo raccontato dal punto di vista di Bea e un capitolo raccontato dal punto di vista di Jake. Sin da subito si capisce che quello che c’è tra Bea e Jake non è solo amicizia, ma qualcosa di più, ma delle volte il passato annebbia le decisioni da prendere.

È interessante leggere le lettere e l’email che Bea si scambia con la nonna novantenne che si trova dall’altra parte dell’oceano, in cui parlano di amore e di esperienze vissute. Anche la nonna come Bea è una libraia ed è stata proprio lei a trasmetterle l’amore per i libri.

Questa è una storia d’amore con i fiocchi. Il libro mi è piaciuto, per me su una scala da 1 e 10, è un 7. Non lo inserirei tra i miei libri preferiti, in quanto molto prevedibile e i personaggi non sono molto approfonditi, ma se avete voglia di qualcosa di romantico, questo è il libro giusto. È un bel libro da leggere quest’anno sotto l’ombrellone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*